Quinta Parete

Noi tra di voi

Presidente: dott. Federico Martinelli

Vice Presidente: Prof. Silvano Tommasoli

Consiglio: Paolo Antonelli, Giovanna Recchia

 

L’Associazione Culturale Quinta Parete di Verona riunisce un gruppo di docenti, esperti e cultori di ogni forma di espressione artistica e di comunicazione. Fondata nel 2008 si occupa di cultura a tutto tondo: dalla pubblicazione di libri d’arte – come L’incanto dell’arte (2010), O mai luna gridò così tanto contro le stelle offese (2011), Plinio Codognato e l’arte della pubblicità tra Verona, Milano e Torino (2011), Estasiante Musica (2013), Il segno dell’anima (2014), Cantar Verona (2015), La città ideale (2015), Francesco Cecere (2015), Martino Gorno (2015), Giacomo Ponzi (2015), alla pubblicazione di sillogi poetiche, Capitello (2013), Mace (2014), L’incertezza non è sempre confusione (2015), all’organizzazione di eventi teatrali, musicali e artistici come il convegno Conversazione sulla fotografia. La storia esemplare di Filippo e Fausto Tommasoli (2012).

In ambito artistico e talvolta in collaborazione con altri soggetti, l’Associazione ha organizzato eventi di respiro nazionale, coinvolgendo personalità di primissimo piano come lo scultore Giorgio Celiberti, l’Artista Scultore Accademico Pontificio dei Virtuosi al Pantheon M° Ernesto Lamagna, il fotografo e pittore Giuliano Grittini e Ana Blandiana, tra le più importanti poetesse del Novecento.

In ambito teatrale ha promosso e promuove rassegne sul territorio comunale e provinciale e co-prodotto gli spettacoli originali Lustrissimo Goldoni (2010), A qualcuno piace Zorro (2011), e Veronesi tuti mati (2013). L’Associazione ha inoltre organizzato una rassegna di cabaret con comici che hanno lavorato a Zelig, Zelig Off e Colorado Cafè.

Da ottobre 2010 è editrice di Verona è cultura e società, mensile on-line distribuito gratuitamente a oltre 26.000 utenze.

Quinta Parete ha inoltre realizzato eventi con la collaborazione del Comune di Verona, Fiera Cavalli e Fondazione Arena di Verona.

Nel dicembre 2011 ha organizzato il X° Concerto di Santa Lucia nella Basilica di Sant’Anastasia, nel 2012 ha partecipato con successo alla manifestazione Ottomarzo femminile plurale. Nello stesso anno ha organizzato il convegno sopracitato e la mostra d’arte L’incarico: storie di granai e hangar, tenutasi in contemporanea presso il padiglione Rolex Vip di Fiera Cavalli e la Galleria d’arte Massella.

Il 23 dicembre 2012 ha proposto Piccolo Concerto di Natale presso la Basilica di Sant’Eufemia, alla presenza di oltre 600 persone.

Nel 2013 ha collaborato all’organizzazione di Estetica dello scarto e del dolore, manifestazione teatrale, musicale e pittorica tenutasi presso le gallerie d’arte La Meridiana, Massella e presso il Teatro Satiro di Verona.

Quinta Parete ha poi promosso e co-organizzato la mostra di fotografia e pittura Ritorno alla semplicità, presso Sala Birolli del Comune di Verona.

 Nel corso del 2013 ha organizzato la mostra La nobiltà del paesaggio e del ritratto, all’interno dello spazio espositivo della Libreria Ninive, con opere del M° Quirino Maestrello, la rassegna di attori professionisti Povero Teatro…!, nelle ville e nei luoghi più suggestivi di Verona e Provincia e co-organizzato la mostra La Verona di ieri, dedicata a Ulderico Marotto presso la Loggia Barbaro- Torre del Capitanio.

Nel mese di agosto ha organizzato la rassegna Musica, cinema, teatro … in villa, all’interno del Parco di Villa Spinosa, a Negrar e, dal 17 agosto al 13 settembre, la mostra d’arte Percorso d’Artista, personale del pittore Quirino Maestrello a Sala Birolli. Sempre nella medesima sala, a novembre 2013, ha organizzato la mostra-evento Impronte: scatti, appunti e suoni di viaggio e presso il Circolo Ufficiali, la collettiva di pittura Ogni strada, un viaggio.

A dicembre 2013, presso la Chiesa di San Fermo Minore dei Padri Filippini, ha riproposto, con lusinghiero successo, la seconda edizione del Piccolo Concerto di Natale.

Ad aprile 2014 ha inaugurato Il segno dell’anima, mostra dell’artista Antonio Amodio presso il Palazzo Espositivo della Gran Guardia e, presso lo Spazio Espositivo di San Pietro in Archivolto, la personale Contingenze di Michele Morando.

Ha inoltre ideato, per i mesi marzo-maggio, la rassegna Primavera di Teatro, presso il Teatro dei Santissimi Apostoli e riproposto la rassegna culturale Musica, cinema, teatro…in Villa, presso il parco di Villa Spinosa, affiancando anche una mostra fotografica.

Ha co-prodotto e promosso, presso il Teatro Ristori di Verona, la Serata Futurista Zang Tumb Tumb. La serata ha portato in scena, in pieno stile futurista, declamatori, attori, musicisti, ballerini, orchestrali, dando vita a uno spettacolo dinamico e di forte impatto.

Ha organizzato la Grande Asta Pubblica di Beneficenza a favore di Uildm Verona Onlus. Durante le giornate dell’8 e del 9 novembre 2014, presso Sala Buvette della Gran Guardia sono state battute all’asta opere d’arte di pregio: quadri e tappeti antichi e moderni, argenti e mobili, oggettistica preziosa, messa a disposizione, sottocosto da alcuni dei più importanti importatori e collezionisti del settore e ha donato 4.800 euro in beneficenza.

Ha co-organizzato la mostra di pittura e scultura La città ideale, personale dell’artista Roberto Floreani, tra i più apprezzati pittori astrattisti della sua generazione. L’artista ha esposto in prestigiose sedi museali nazionali e internazionali, ha trionfato alla Biennale di Venezia del 2009. La mostra si è tenuta presso Palazzo della Gran Guardia – Piano Nobile dal 22 novembre 2014 al 31 gennaio 2015.

Ha organizzato e curato la mostra Cantar Verona, antologica dell’artista Ulderico Marotto, uno dei più noti e apprezzati pittori di tradizione figurativa a cavallo tra Ottocento e Novecento. La mostra, dal 18 dicembre 2014 all’8 gennaio 2015, presso Palazzo della Gran Guardia, ha presentato numerose opere inedite dell’artista, grazie alla collaborazione degli eredi e di alcuni collezionisti ed è stata visitata da circa 5.000 persone.

Nei mesi di febbraio-marzo 2015 ha organizzato ScenArbizzano, rassegna teatrale con gruppi di professionisti e amatori presso Villa Albertini, ad Arbizzano di Negrar.

A marzo 2015, a Sala Birolli, ha organizzato Magie dell’intarsio. Francesco Lazzar, personale dell’artista trevigiano, tra i massimi esperti dell’arte lignea. La mostra ha portato a Verona i più noti soggetti classici e moderni che l’artista ha esposto in numerose sedi pubbliche e private negli ultimi trent’anni.

A maggio ha co-organizzato la rassegna Maggio diVino, presso la Cantina Lavarini, ad Arbizzano di Valpolicella.

Per l’estate 2015 ha avviato rassegne culturali tra cui: ScenArsenale, presso l’Ex Arsenale Asburgico di Verona, Teatro al Verde, presso il parco seicentesco di Villa Scopoli, ScenArbizzano, nel Parco Secolare di Villa Albertini e Cinema, musica, teatro e fotografia…in villa!, presso il giardino all’italiana interno al parco di Villa Spinosa a Negrar.

Inoltre, assieme a realtà associative e comunali ha collaborato all’organizzazione di Teatro in Cantina, rassegna di teatro professionista tra i comuni veronesi di Soave, Custoza, Sommacampagna, Negrar e Bardolino.

Nell’agosto del 2015 è editrice di tre cataloghi d’arte degli artisti Francesco Cecere, Martino Gorno, Giacomo Ponzi per la mostra presso l’Officina delle Zattere – Padiglione Guatemala, ambito iniziative collaterali alla Biennale di Venezia.

A settembre, presso Sala Birolli, con l’Assessorato al Decentramento del Comune di Verona presenta l’evento multiculturale Impronte 2.0, mostra di 20 fotografi professionisti ed emergenti arricchita da presentazioni di libri, dibattiti, conferenze, concerti.

A ottobre presenta la 2°Grande Asta Pubblica di Beneficenza presso Sala Buvette del Palazzo Espositivo della Gran Guardia. L’evento, a sostegno delle iniziative di “Pietro Casagrande Onlus” e “UILDM-Verona” porta nello storico palazzo quadri antichi e moderni, argenti e mobili, tappeti, vasi antichi e complementi d’arredo.

È di novembre la co-organizzazione della mostra “Ghaccio mobile” dell’artista veronese Anna Bellini presso la Galleria d’Arte la Meridiana.

A dicembre, presso il Palazzo Espositivo della Gran Guardia, torna con una grande mostra di pittura: la personale dell’artista veronese Vittorio Carradore. Quasi 90 opere per un’antologica di pregio.

I progetti curati da Quinta Parete hanno ricevuto il plauso e il sostegno di Enti e Istituzioni pubbliche e private, tra le quali ricordiamo la Regione del Veneto, Regione Lombardia, Regione Emilia Romagna, le province di Verona, Venezia, Roma, Mantova, Milano, Treviso, Udine, Varese, Parma, Napoli Città Metropolitana, il Comune di Verona e molti Comuni e Circoscrizioni d’Italia. Inoltre ha avuto il patrocinio della Società Dante Alighieri e, non ultimo, del Progetto Culturale della Diocesi di Verona.

 


Prossimi Appuntamenti

09

Ago

2019

    L’uomo che piantava gli alberi

  • Luogo: Avesa, Verona - Villa Scopoli
  • Curatore: Teatro Impiria

Uno spettacolo che parla alle corde dell’anima. L’amore per la natura e per un futuro migliore attraverso parole che donano sentimenti di pace e serenità.

10

Ago

2019

    Dove vai tutta nuda?

  • Luogo: Arbizzano, Negrar - Villa Albertini
  • Curatore: I tre pantaloni

Uno spettacolo avvincente, tratto da Feydeau. Il ritmo, gli incastri e i canoni del vaudeville per una commedia tutta da ridere. Un tuffo spensierato nei malintesi, negli equivoci e negli incastri di una trama fitta di colpi di scena.

18

Ago

2019

    Un curioso accidente

  • Luogo: Arbizzano, Negrar - Villa Albertini
  • Curatore: La Bottega Teatro

Un capolavoro di Carlo Goldoni. Un tuffo aggraziato in una commedia dal sapore universale, uno spaccato sulla società del 1600 che … più di tanto non è cambiata rispetto a oggi.

23

Ago

2019

    L’osto de Verona

  • Luogo: Avesa, Verona - Villa Scopoli
  • Curatore: Guido Ruzzenenti

Verona, negli anni delle cosiddette Pasque Veronesi. La Serenissima e l’invasione napoleonica. Tutto raccontato dalla penna di un oste del 1700 che scrisse gli accadimenti di quegli anni in un prezioso documento storico.

Noi tra di Voi!

Abbiamo abbattuto la “nostra” quarta parete: non vogliamo nessun tipo di barriera impenetrabile tra il pubblico e il proscenio sul quale ci muoviamo. Così, a definire il confine culturale tra noi e il mondo del teatro – di tutto il teatro, ma anche del più ampio settore della cultura – immaginiamo solo una quinta parete. La parete che non c’è! Quella parete che limita la nascita di nuovi progetti, di nuove idee, di nuovi slanci…quella parete che limita la comunicazione e la diffusione degli eventi nel tessuto della città. Proprio come in un teatro antico, aperto a tutti e da ogni lato, un teatro con un palcoscenico circolare dove gli spettatori possano essere ancora più vicine agli attori, agli autori… agli artisti . E noi tra di loro, a promuovere e organizzare eventi che arricchiscano lo spazio culturale della città, a creare opportunità per artisti e nuovi talenti per esibirsi, per far valere la loro arte. E noi tra di Voi con un gruppo di esperti e appassionati ma anche di giovani intraprendenti, perché l’arte e la cultura possano far parte della vita di tutti i giorni.


Hanno patrocinato i nostri eventi...



Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio

...e diverse Circoscrizioni territoriali