Quinta Parete

Noi tra di voi

Sala Birolli, Impronte 2.0: scatti, appunti e suoni di viaggio

Viaggio. Cosa di più affascinante? Tanti i modi di viverlo e tanti i mezzi per raccontarlo. In questo spazio venti artisti tra esperti e amatori, diversi per età, formazione, esperienze, offrono ai visitatori la loro visione di un percorso fatto di immagini, sensazioni e luoghi. Vi troverete nelle grandi città, nei piccoli paesi, in grandi spazi aperti e… all’interno dell’uomo. Viaggerete nel mondo delle emozioni, della spiritualità, dell’introspezione, della vita. Le “impronte” sono quelle che lasciamo sul nostro percorso, quelle che vediamo alle nostre spalle come traccia del vissuto, ma anche e soprattutto quelle che vediamo delinearsi davanti a noi. Sono il desiderio di conoscenza, di incontro, di condivisione. Le impronte sono le sensazioni che viviamo, che immagazziniamo, anche involontariamente, che raccontano e segnano il mondo. Sono il registratore dei sogni, dei desideri, della voglia di conoscenza, di esperienza. Sono il perpetuo moto verso la ricerca dell’assoluto. Il fascino dell’esposizione, costruita sull’eterogeneità dei soggetti ritratti, vive il suo punto di forza sulla multiculturalità che l’evento espositivo in sé racchiude. Inoltre, a suggellare ed esemplificare ulteriormente quanto visibile alle pareti, sono una serie di appuntamenti pomeridiani e serali: conferenze, dibattiti, presentazioni di libri, momenti di riflessione e meditazione, interventi musicali, proiezioni di documentari e diapositive. Ecco allora che l’arte fotografica diventa il fil rouge per raccontare l’incessante percorso di crescita e mutamento che il viaggio suggerisce, sia esso fisico che metaforico, arricchito quindi dal dibattito e dagli eventi proposti. Lasciatevi incantare da questa mostra-evento. Il messaggio suggerito al visitatore lo penso riassunto nella frase di Peter Brook: “tieniti forte e lasciati andare con dolcezza”, l’emozione farà tutto il resto.
Sala Birolli
Impronte 2.0: scatti, appunti e suoni di viaggio
dal 18 al 27 settembre 2015
Organizzazione: Associazione Culturale Quinta Parete
a cura di: Federico Martinelli
fotografie dell’evento: Nicolò Carello

 

Locandina Evento:

Locandina

Rassegna Stampa:

da L'Arena di Verona

Allegati:

Il pieghevole della mostra


Prossimi Appuntamenti

09

Ago

2019

    L’uomo che piantava gli alberi

  • Luogo: Avesa, Verona - Villa Scopoli
  • Curatore: Teatro Impiria

Uno spettacolo che parla alle corde dell’anima. L’amore per la natura e per un futuro migliore attraverso parole che donano sentimenti di pace e serenità.FacebookTwitteremail

10

Ago

2019

    Dove vai tutta nuda?

  • Luogo: Arbizzano, Negrar - Villa Albertini
  • Curatore: I tre pantaloni

Uno spettacolo avvincente, tratto da Feydeau. Il ritmo, gli incastri e i canoni del vaudeville per una commedia tutta da ridere. Un tuffo spensierato nei malintesi, negli equivoci e negli incastri di una trama fitta di colpi di scena.FacebookTwitteremail

18

Ago

2019

    Un curioso accidente

  • Luogo: Arbizzano, Negrar - Villa Albertini
  • Curatore: La Bottega Teatro

Un capolavoro di Carlo Goldoni. Un tuffo aggraziato in una commedia dal sapore universale, uno spaccato sulla società del 1600 che … più di tanto non è cambiata rispetto a oggi.FacebookTwitteremail

23

Ago

2019

    L’osto de Verona

  • Luogo: Avesa, Verona - Villa Scopoli
  • Curatore: Guido Ruzzenenti

Verona, negli anni delle cosiddette Pasque Veronesi. La Serenissima e l’invasione napoleonica. Tutto raccontato dalla penna di un oste del 1700 che scrisse gli accadimenti di quegli anni in un prezioso documento storico.FacebookTwitteremail

Noi tra di Voi!

Abbiamo abbattuto la “nostra” quarta parete: non vogliamo nessun tipo di barriera impenetrabile tra il pubblico e il proscenio sul quale ci muoviamo. Così, a definire il confine culturale tra noi e il mondo del teatro – di tutto il teatro, ma anche del più ampio settore della cultura – immaginiamo solo una quinta parete. La parete che non c’è! Quella parete che limita la nascita di nuovi progetti, di nuove idee, di nuovi slanci…quella parete che limita la comunicazione e la diffusione degli eventi nel tessuto della città. Proprio come in un teatro antico, aperto a tutti e da ogni lato, un teatro con un palcoscenico circolare dove gli spettatori possano essere ancora più vicine agli attori, agli autori… agli artisti . E noi tra di loro, a promuovere e organizzare eventi che arricchiscano lo spazio culturale della città, a creare opportunità per artisti e nuovi talenti per esibirsi, per far valere la loro arte. E noi tra di Voi con un gruppo di esperti e appassionati ma anche di giovani intraprendenti, perché l’arte e la cultura possano far parte della vita di tutti i giorni.


Hanno patrocinato i nostri eventi...



Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio

...e diverse Circoscrizioni territoriali