Quinta Parete

Noi tra di voi

L’asta di beneficenza in aiuto agli ammalati

 Da oggi a martedì 13 tutto il giorno alla Gran Guardia
Il ricavato servirà per acquistare un nuovo pulmino alla Uildm e per sostenere i malati oncologici

 

L’Arena, giovedì 08 dicembre 2016 CRONACA, pagina 25
Ci sarà anche lo sport veronese a sostegno delle Onlus «Pietro Casagrande» e «Uildm Verona» nelle giornate dell’Asta di beneficenza in programma alla Gran Guardia da oggi al 13 dicembre dalle 10 alle 23.L’Asta, organizzata dall’associazione culturaleQuinta Parete, nella persona di Federico Martinelli, darà possibilità ai partecipanti di aggiudicarsi, sottocosto, pezzi d’arte, antiquariato e complementi d’arredo. «Quest’anno, la sorpresa è l’adesione del mondo dello sport», sottolinea Martinelli, presidente diQuinta Parete. «Hellas e Chievo hanno, infatti, donato alcune loro magliette autografate che saranno battute all’asta nei giorni compresi tra il 9 e il 12 dicembre a testimonianza della vicinanza di questo mondo verso chi ha bisogno».Accanto alle opere di artisti internazionali come Rabarama, Berlingeri e Beraldo ed a quelle di illustri veronesi come Zoppi, Consolaro, Albertini e dei contemporanei Carradore, Girardi, Grisi, Milan, Annichini, ci saranno anche le magliette di alcune tra le più significative rappresentanze sportive veronesi. Tra gioielli, mobili, argenti, Sheffield, ceramiche e vetri di Murano, tra un mondo culturale che farà della Sala Buvette della Gran Guardia un piccolo museo, ci saranno anche i simboli del mondo dello sport «un segnale forte», specifica Martinelli, «che gratifica lo sforzo quotidiano che ogni volontario compie per raggiungere le finalità associative della onlus».E aggiunge: «C’è grande interesse per le magliette e per l’adesione del mondo dello sport a questo progetto culturale: quello che ci prefiggiamo è di far conoscere a più persone possibilo di cosa si occupano le due onlus e quali scopi vogliono raggiungere. Con questo fermento culturale e sportivo speriamo siano amplificate ancor più le loro finalità».Le finalità sono nobili: la «Pietro CasagrandeOnlus» è impegnata nel finanziamento del servizio di Psicologia per i malati oncologici dell’ospedale di Borgo Roma e la Uildm-Verona deve acquistare un nuovo pulmino per il trasporto dei loro assistiti anche grazie al progetto «girotondo della solidarietà», sostenuto, tra le altre dalla onlus «Cuore Chievo».«Pietro», ricorda Alberto Mazzi, uno dei volontari della «Pietro Casagrande onlus», «era un grande appassionato di calcio e aveva fondato una squadra. Avere con noi, in questo progetto, la rappresentanza delle due squadre di Verona è motivo di orgoglio. La speranza è che il nostro messaggio possa arrivare non solo agli appassionati di arte, design e antiquariato ma anche ai tifosi. Arte, cultura e sport vanno a braccetto per beneficenza. Una rappresentanza del Chievo sarà presente, domani 9 dicembre alle 18, alla battuta d’asta delle magliette: la vicinanza del mondo dello sport è un valore aggiunto»

Rassegna Stampa:

Scarica il PDF


Prossimi Appuntamenti

09

Ago

2019

    L’uomo che piantava gli alberi

  • Luogo: Avesa, Verona - Villa Scopoli
  • Curatore: Teatro Impiria

Uno spettacolo che parla alle corde dell’anima. L’amore per la natura e per un futuro migliore attraverso parole che donano sentimenti di pace e serenità.FacebookTwitteremail

10

Ago

2019

    Dove vai tutta nuda?

  • Luogo: Arbizzano, Negrar - Villa Albertini
  • Curatore: I tre pantaloni

Uno spettacolo avvincente, tratto da Feydeau. Il ritmo, gli incastri e i canoni del vaudeville per una commedia tutta da ridere. Un tuffo spensierato nei malintesi, negli equivoci e negli incastri di una trama fitta di colpi di scena.FacebookTwitteremail

18

Ago

2019

    Un curioso accidente

  • Luogo: Arbizzano, Negrar - Villa Albertini
  • Curatore: La Bottega Teatro

Un capolavoro di Carlo Goldoni. Un tuffo aggraziato in una commedia dal sapore universale, uno spaccato sulla società del 1600 che … più di tanto non è cambiata rispetto a oggi.FacebookTwitteremail

23

Ago

2019

    L’osto de Verona

  • Luogo: Avesa, Verona - Villa Scopoli
  • Curatore: Guido Ruzzenenti

Verona, negli anni delle cosiddette Pasque Veronesi. La Serenissima e l’invasione napoleonica. Tutto raccontato dalla penna di un oste del 1700 che scrisse gli accadimenti di quegli anni in un prezioso documento storico.FacebookTwitteremail

Noi tra di Voi!

Abbiamo abbattuto la “nostra” quarta parete: non vogliamo nessun tipo di barriera impenetrabile tra il pubblico e il proscenio sul quale ci muoviamo. Così, a definire il confine culturale tra noi e il mondo del teatro – di tutto il teatro, ma anche del più ampio settore della cultura – immaginiamo solo una quinta parete. La parete che non c’è! Quella parete che limita la nascita di nuovi progetti, di nuove idee, di nuovi slanci…quella parete che limita la comunicazione e la diffusione degli eventi nel tessuto della città. Proprio come in un teatro antico, aperto a tutti e da ogni lato, un teatro con un palcoscenico circolare dove gli spettatori possano essere ancora più vicine agli attori, agli autori… agli artisti . E noi tra di loro, a promuovere e organizzare eventi che arricchiscano lo spazio culturale della città, a creare opportunità per artisti e nuovi talenti per esibirsi, per far valere la loro arte. E noi tra di Voi con un gruppo di esperti e appassionati ma anche di giovani intraprendenti, perché l’arte e la cultura possano far parte della vita di tutti i giorni.


Hanno patrocinato i nostri eventi...



Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio

...e diverse Circoscrizioni territoriali