Quinta Parete

Noi tra di voi

Magie dell’intarsio. Francesco Lazzar

Le Associazioni Culturali Cassiopea di Roma e Quinta Parete di Verona, in collaborazione con il Comune di Verona organizzano “Francesco Lazzar. Magie dell’intarsio”, mostra personale dell’artista intarsiatore trevisano. Lazzar esperto, studioso e rinomato artista nel campo dell’intarsio pittorico, si occupa di quest’arte da lungo tempo. Dedito all’approfondimento delle opere di intarsio ligneo rinascimentale, nel corso degli anni è diventato anche intarsiatore di soggetti moderni, unendo a una tecnica così nobile, sopraffina, difficile e antica, il fascino del soggetto moderno, rinvigorito, in questo caso, sia dalla forza del legno che dalla prospettiva assolutamente originale. La mostra, che si terrà dal 28 marzo al 12 aprile presso “Sala Birolli”, spazio espositivo a cinque minuti (a piedi) da l’Arena di Verona, nel quartiere Filippini, uno dei più suggestivi e storici di Verona, è aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00. L’ingresso è libero, inaugurazione 28 marzo alle ore 18. La sala, dall’architettura e dal fascino unico, è collocata nell’area dell’ex-Macello, sede delle più importanti e storiche botteghe artigiane e si affaccia sull’Adige. La mostra presenta circa 60 opere dell’artista veneto, riconosciuto e apprezzato a livello nazionale.
Sono opere dai soggetti vari, rappresentazioni che abbracciano svariate tematiche: dalla critica allo sviluppo del sistema socio economico attuale a quelle più intimistiche. Nelle prime prevale il senso di impotenza rispetto a una situazione che lascia poche speranze per un futuro sereno e in cui gli obiettivi economici prevalgono su quelli umani. Qui i condizionamenti di carattere politico, morale, economico sono visti come una griglia che ingabbia l’uomo, che deve lottare per non essere omologato. Poi il filone intimistico e naturalistico, costituito da lavori in cui la realtà viene raccontata attraverso la visione poetica dell’artista e che riproducono un forte legame di integrazione con la natura. Infine si possono racchiudere in un filone psicologico-intimistico i lavori che traggono ispirazione dall’amore, dal desiderio, dai ricordi e dalle aspirazioni, opere in cui la memoria ha il ruolo di far ripercorrere le tappe della propria esistenza, con momenti di abbandono, di angoscia o di ritrovata serenità. Nel dettaglio si tratta di una mostra dei lavori realizzati negli ultimi dieci anni da Lazzar, intarsi che dimostrano la necessità di ribaltare il concetto che relega quest’arte al solo ambito artigianale…basta un po’ di fantasia per dar luogo a una forma espressiva che, mantenendo le tecniche di un tempo, ha ragionevole vitalità per affermarsi a latere della normale pittura.
Nell’ambito dell’evento, il 9 aprile alle ore 17 in Sala Farinati presso la Biblioteca Civica, si terrà Piccola storia dell’intarsio ligneo rinascimentale, conferenza già presentata in numerose città italiane allo scopo di incuriosire il pubblico nei confronti di un’arte che ha avuto grande importanza per circa 150 anni, dandone una chiave di lettura semplice e di stampo divulgativo. All’evento, oltre a Francesco Lazzar, dialogheranno Agostino Contò, direttore della Biblioteca Civica e Luciano Rognini, noto studioso locale che approfondirà l’importanza dell’opera di Fra Giovanni da Verona.

 

Sala Birolli
Magie dell’intarsio. Francesco Lazzar
dal 28 marzo al 12 aprile 2015
Organizzazione: Associazione Culturale “Quinta Parete” e “Cassiopea”

 

Allegati:

Il pieghevole della mostra


Prossimi Appuntamenti

18

Ott

2020

    Metaforicamente. Mostra di tarsie lignee di Francesco Lazzar

  • Luogo: Abano Terme
  • Curatore: Federico Martinelli

Dal 18 ottobre al 1 novembre, mostra di tarsie lignee artistiche del M°Francesco Lazzar. Ingresso libero.FacebookTwitteremail

24

Ott

2020

    6^ Rassegna Nazionale dei Maestri Intarsiatori Lignei

  • Luogo: Verona, Sala Birolli
  • Curatore: Federico Martinelli

Sedici intarsiatori prendono parta alla 6 edizione della Rassegna Nazionale per un percorso sulla tarsia contemporanea tra le ispirazioni classico – rinascimentali e gli slanci moderni delle avanguardie. Ingresso libero.FacebookTwitteremail

Noi tra di Voi!

Abbiamo abbattuto la “nostra” quarta parete: non vogliamo nessun tipo di barriera impenetrabile tra il pubblico e il proscenio sul quale ci muoviamo. Così, a definire il confine culturale tra noi e il mondo del teatro – di tutto il teatro, ma anche del più ampio settore della cultura – immaginiamo solo una quinta parete. La parete che non c’è! Quella parete che limita la nascita di nuovi progetti, di nuove idee, di nuovi slanci…quella parete che limita la comunicazione e la diffusione degli eventi nel tessuto della città. Proprio come in un teatro antico, aperto a tutti e da ogni lato, un teatro con un palcoscenico circolare dove gli spettatori possano essere ancora più vicine agli attori, agli autori… agli artisti . E noi tra di loro, a promuovere e organizzare eventi che arricchiscano lo spazio culturale della città, a creare opportunità per artisti e nuovi talenti per esibirsi, per far valere la loro arte. E noi tra di Voi con un gruppo di esperti e appassionati ma anche di giovani intraprendenti, perché l’arte e la cultura possano far parte della vita di tutti i giorni.


Hanno patrocinato i nostri eventi...



Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio

...e diverse Circoscrizioni territoriali