Quinta Parete

Noi tra di voi

Rosso Profondo apre “Povero Teatro…!”

Rosso profondo, con Roberto Vandelli, andrà in scena il 29 maggio alle 21.00 nel bellissimo Chiostro del Museo degli Affreschi alla Tomba di Giulietta nell’ambito della rassegna Povero Teatro.
Biglietto disabile gratuito, accompagnatore ridotto
ROSSO PROFONDO – di Luigi Lunari, con Roberto Vandelli
Un uomo politico, nel giorno del suo insediamento, riceve la notizia che gli resta poco da vivere. Decide di dedicarsi all’utopistico ideale del socialismo in cui credeva da ragazzo; il suo “semplice” progetto si scontra con le esigenze di tutti i partiti che, considerandolo un pericolo, decidono di ostacolare a tutti i costi il suo piano…
Povero teatro…! Ville e luoghi suggestivi tra Verona e Negrar
Debutta quest’anno “Povero Teatro…!” nuova rassegna che vuole portare il teatro nei parchi delle ville e nei luoghi più suggestivi del veronese. Quattro spettacoli per cinque date accompagneranno e intratterranno il pubblico dalla fine di maggio ai primi giorni di luglio, tra Verona e Negrar.

La rassegna è organizzata dall’Associazione Culturale Quinta Parete, per la direzione artistica di Federico Martinelli, grazie all’ospitalità di Enrico Cascella di Villa Spinosa, di Giovanni Bertani di Villa Mosconi Bertani, del col. Walter Di Domenica del Circolo Ufficiali e della dottoressa Paola Marini, direttrice dei Musei Civici di Verona.
Particolare attenzione è stata data agli spettacoli in cui, a essere valorizzata, è l’azione teatrale che, unitamente alla voce di un attore, costituiscono gli elementi cardine di uno spettacolo teatrale.
Parafrasando difatti un celebre saggio di Jerzy Grotowski, la rassegna vuole dimostrare come, con pochi elementi funzionali, sia possibile allestire o proporre uno spettacolo di qualità.
A questa prima edizione partecipano attori già noti al pubblico veronese che si cimenteranno in nuove o inconsuete drammaturgie con l’intento di dimostrare come, alcune forme teatrali considerate di nicchia, possano invece essere gradite da un più ampio pubblico.
Andrea de Manincor, Francesco Laruffa, Guido Ruzzenenti, Massimo Totola, Roberto Vandelli, avendo creduto in questo progetto, anche per il prestigio in cui gli spettacoli sono proposti, sono gli iniziatori di una rassegna che si terrà anche durante il periodo invernale.
Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.15 e si svolgeranno anche in caso di pioggia.
Info e prevendite 349.6171250
Prossimo settacolo a Verona (vedi programma completo)
SOGNO DI UN UOMO RIDICOLO da Fëdor Dostoevskij, con Francesco Laruffa
Il monologo è una lucida e possente parabola della natura umana. Il protagonista, forse un pazzo, forse un folle, forse un illuso o un predestinato è uno dei tipici personaggi dello scrittore russo. La notte in cui decide di togliersi la vita sogna questo estremo gesto e un’altra vita su un pianeta identico al nostro, una sorta di Eden in cui gli uomini vivono in un’armonia assoluta. Ma in sogno accadrà qualcosa che una volta sveglio, cambierà la sua esistenza.
VERONA, Circolo Ufficiali, Corso Castelvecchio – 9 LUGLIO


Prossimi Appuntamenti

18

Ott

2020

    Metaforicamente. Mostra di tarsie lignee di Francesco Lazzar

  • Luogo: Abano Terme
  • Curatore: Federico Martinelli

Dal 18 ottobre al 1 novembre, mostra di tarsie lignee artistiche del M°Francesco Lazzar. Ingresso libero.FacebookTwitteremail

24

Ott

2020

    6^ Rassegna Nazionale dei Maestri Intarsiatori Lignei

  • Luogo: Verona, Sala Birolli
  • Curatore: Federico Martinelli

Sedici intarsiatori prendono parta alla 6 edizione della Rassegna Nazionale per un percorso sulla tarsia contemporanea tra le ispirazioni classico – rinascimentali e gli slanci moderni delle avanguardie. Ingresso libero.FacebookTwitteremail

Noi tra di Voi!

Abbiamo abbattuto la “nostra” quarta parete: non vogliamo nessun tipo di barriera impenetrabile tra il pubblico e il proscenio sul quale ci muoviamo. Così, a definire il confine culturale tra noi e il mondo del teatro – di tutto il teatro, ma anche del più ampio settore della cultura – immaginiamo solo una quinta parete. La parete che non c’è! Quella parete che limita la nascita di nuovi progetti, di nuove idee, di nuovi slanci…quella parete che limita la comunicazione e la diffusione degli eventi nel tessuto della città. Proprio come in un teatro antico, aperto a tutti e da ogni lato, un teatro con un palcoscenico circolare dove gli spettatori possano essere ancora più vicine agli attori, agli autori… agli artisti . E noi tra di loro, a promuovere e organizzare eventi che arricchiscano lo spazio culturale della città, a creare opportunità per artisti e nuovi talenti per esibirsi, per far valere la loro arte. E noi tra di Voi con un gruppo di esperti e appassionati ma anche di giovani intraprendenti, perché l’arte e la cultura possano far parte della vita di tutti i giorni.


Hanno patrocinato i nostri eventi...



Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio

...e diverse Circoscrizioni territoriali