Quinta Parete

Noi tra di voi

Sala Birolli, Quinta Parete torna con la fotografia

Foto di viaggio in Sala Birolli: in tandem con musica e incontri
Inaugurazione venerdì con un concerto.Sabato c’è la danza del ventre

L’assessore al Decentramento Antonio Lella ha presentato la mostra fotografica «Impronte 2.0: scatti, appunti e suoni di viaggio», realizzata dall’Associazione Culturale Quinta Parete. L’esposizione, che si terrà in sala Birolli, dal 18 al 27 settembre,
sarà ad ingresso gratuito. Presenti il presidente dell’associazione Quinta Parete, Federico Martinelli, il regista MJ Khappa, l’ideatore del progetto «Si può fare: perché no? Disabilità e inclusione » Niki Leonetti e la fotografa Sonia Longo. La mostra, ha spiegato Lella «presenterà i lavori di 20 fotografi, emergenti e professionisti, a confronto sul tema del viaggio.Una bella occasione arricchita da numerosi appuntamenti culturali che animeranno ogni giorno lo spazio espositivo, alle 18.30 e alle 20.30». Il programma degli eventi prevede venerdì 18 settembre, alle 20.30, intrattenimento musicale con EnneZetaService
e Nowdays Band. Sabato 19 settembre, alle 18.30, Anna Bellini presenta «Arlecchino allo specchio», intrattenimento musicale
con Veronica Marchi; alle 20.30 danza del ventre e danze gitane con Francesca Luce e Cristina Maida. Domenica 20 settembre, alle 18.30, conferenza sul fotogiornalismo con Marco Cerpelloni e Giampaolo Mascalzoni; alle 20.30 concerto di musica indiana con il sitar di Dejan Tinto; alle 21.30 concerto di campanedi cristallo con Carlo Prandi. Lunedì 21 settembre, alle
18.30, documentario di Luca Caserta sulla nascita di un dipinto; alle 20.30 Igers Verona presentano la promozione territoriale attraverso la fotografia da smartphone. Martedì 22 settembre, alle 18.30, viaggio nel tempo delle buone maniere con Cristina
Mirandola; alle 20.30 Nuova Acropoli Verona cultura e filosofia. Mercoledì 23 settembre, alle 18.30 Fabio Lotti, ideatore del progetto Yeah servizi per l’autonomia e l’accessibilità; alle 20.30 Niki Leonetti «Si può fare: perché no?Disabilità ed inclusione
». Giovedì 24 settembre, alle 18.30, Lucia Cametti con il recital «Le rose della Grande Guerra» e canzoni d’epoca con musiche dal vivo di Roberto Rezzadore; alle 20.30 Marco Caliari «Energia per il benessere» e tamburi sciamanici. Venerdì 25 settembre, alle 18.30 Andrea Silvestroni con il romanzo «Diario di un viaggio in Medio Oriente»; alle 20.30 Alessandro Beltrame, proiezione fotografica «A spasso per l’America». Sabato 26 settembre, alle 18.30, FilipsVision presenta il video «Il risveglio di Greta»; alle
20.30 MJ Khappa presenta «Fire of Darkness», film fantasy italiano. La mostra, che sarà inaugurata venerdì 18 settembre alle
18.30, rimarrà aperta tutti i giorni dalle 15 alle 23; il 27 settembre, ultimo giorno, la chiusura sarà anticipata alle 18. L’accesso è gratuito e, dato il numero limitato di posti, è consigliata la prenotazione all’indirizzo e-mail [email protected] Ulteriori
informazioni sul sito www.quintaparete.it

Rassegna Stampa:

Scarica il PDF dell'articolo

Allegati:

Scarica il programma della manifestazione


Prossimi Appuntamenti

09

Ago

2019

    L’uomo che piantava gli alberi

  • Luogo: Avesa, Verona - Villa Scopoli
  • Curatore: Teatro Impiria

Uno spettacolo che parla alle corde dell’anima. L’amore per la natura e per un futuro migliore attraverso parole che donano sentimenti di pace e serenità.FacebookTwitteremail

10

Ago

2019

    Dove vai tutta nuda?

  • Luogo: Arbizzano, Negrar - Villa Albertini
  • Curatore: I tre pantaloni

Uno spettacolo avvincente, tratto da Feydeau. Il ritmo, gli incastri e i canoni del vaudeville per una commedia tutta da ridere. Un tuffo spensierato nei malintesi, negli equivoci e negli incastri di una trama fitta di colpi di scena.FacebookTwitteremail

18

Ago

2019

    Un curioso accidente

  • Luogo: Arbizzano, Negrar - Villa Albertini
  • Curatore: La Bottega Teatro

Un capolavoro di Carlo Goldoni. Un tuffo aggraziato in una commedia dal sapore universale, uno spaccato sulla società del 1600 che … più di tanto non è cambiata rispetto a oggi.FacebookTwitteremail

23

Ago

2019

    L’osto de Verona

  • Luogo: Avesa, Verona - Villa Scopoli
  • Curatore: Guido Ruzzenenti

Verona, negli anni delle cosiddette Pasque Veronesi. La Serenissima e l’invasione napoleonica. Tutto raccontato dalla penna di un oste del 1700 che scrisse gli accadimenti di quegli anni in un prezioso documento storico.FacebookTwitteremail

Noi tra di Voi!

Abbiamo abbattuto la “nostra” quarta parete: non vogliamo nessun tipo di barriera impenetrabile tra il pubblico e il proscenio sul quale ci muoviamo. Così, a definire il confine culturale tra noi e il mondo del teatro – di tutto il teatro, ma anche del più ampio settore della cultura – immaginiamo solo una quinta parete. La parete che non c’è! Quella parete che limita la nascita di nuovi progetti, di nuove idee, di nuovi slanci…quella parete che limita la comunicazione e la diffusione degli eventi nel tessuto della città. Proprio come in un teatro antico, aperto a tutti e da ogni lato, un teatro con un palcoscenico circolare dove gli spettatori possano essere ancora più vicine agli attori, agli autori… agli artisti . E noi tra di loro, a promuovere e organizzare eventi che arricchiscano lo spazio culturale della città, a creare opportunità per artisti e nuovi talenti per esibirsi, per far valere la loro arte. E noi tra di Voi con un gruppo di esperti e appassionati ma anche di giovani intraprendenti, perché l’arte e la cultura possano far parte della vita di tutti i giorni.


Hanno patrocinato i nostri eventi...



Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio

...e diverse Circoscrizioni territoriali