Quinta Parete

Noi tra di voi

ScenArbizzano – primavera 2015

ScenArbizzano raccoglie 10 spettacoli, tra le recenti produzioni di compagnie professioniste e amatoriali del territorio. La direzione artistica è di Federico Martinelli, presidente dell’Associazione Culturale Quinta Parete di Verona che sottolinea: questa prima rassegna al Teatro di Villa Albertini nasce per un’esigenza ultradecennale di proporre eventi a Negrar. Il Comune più importante della Valpolicella, e uno dei più popolati della provincia di Verona, era privo di una rassegna invernale: mancanza colmata, solo ora, con questo primo cartellone. A caratterizzarlo, sono una serie di spettacoli “leggeri”, adatti a un ampio pubblico, anche se non mancano drammaturgie più “impegnate”. Particolare attenzione è stata data anche ai piccoli, con due produzioni per il loro divertimento. Il desiderio è che questo stimolo culturale trovi seguito e che la rassegna, oggi al suo primo anno, possa proseguire, ogni inverno, ricca di novità e di momenti piacevoli.

Infatti, per accogliere i gusti di un più ampio pubblico, la rassegna abbraccia l’arte del teatro a 360 gradi, dal teatro di stampo classico al teatro del ‘900 fino a quello di narrazione. Poi cabaret, improvvisazione, mimo e teatro di tradizione popolare e vernacolo. Inoltre, a rafforzare la volontà di Quinta Parete di mettere a disposizione l’arte per tutti, i prezzi degli spettacoli saranno calibrati e, per ragazzi fino ai 13 anni, l’ingresso sarà omaggio.

La rassegna si terrà nel Teatro di Villa Albertini (Valier), ad Arbizzano di Negrar (VR). Gli spettacoli, il sabato saranno alle ore 20.45 e la domenica alle ore 16.45. Per informazioni e prenotazioni: [email protected] – 3496171250

 

ScenArbizzano

dal 14 febbraio al 29 marzo
Teatro di Villa Albertini
Associazione Culturale Quinta Parete
direzione artistica di Federico Martinelli
info: [email protected]

 

Programma

Sabato 14 e domenica 15 febbraio

Veci, imbriaghi e foresti

tre atti, di Gino Rocca, G.T.V. Niù

Rivivono sul palcoscenico alcuni “spaccati” di vita quotidiana di inizio ‘900… quanta arguzia per risolvere i problemi, quante soluzioni, anche grottesche, per poter “tirare a campare”… Uno spettacolo che parla di radici e storia, con la musicalità del dialetto veneto.

 

Sabato 21 e domenica 22 febbraio

Stretti legami

di Matteo Cristani, progetto Attori & Attori, regia di Andrea de Manincor

Il titolo unifica due atti unici: “Il concorso” e “L’amministratore di sostegno”. Nel primo, il classico piccolo concorso si risolve in maniera grottesca. Nel secondo, un povero avvocato è alle prese con la farsa della sua vita: gestire un gruppo di pazienti di una casa di cura… a rischio della incolumità.

 

Sabato 28 febbraio e domenica 1 marzo

In panne

da F. Duerrenmatt, G.T.V. Niù, regia di Andrea Pellizzari

Un agente di commercio a seguito di una panne all’automobile è ospitato da un giudice in pensione nella propria villa. Durante la serata viene organizzato un gioco particolare assieme ad altri ex funzionari della giustizia in pensione… ma il gioco, tra risvolti comici e grotteschi, avrà un esito e un finale inaspettati.

 

Sabato 7 marzo

Vite parallele

di Adriano Bonfanti, C.T. Trixtragos, regia di Stefano Carrera

Un cabaret dolce amaro sul cosiddetto sesso debole. Il confronto degli opposti è presentato da due attrici, una l’opposto dell’altra. Lo spettacolo invita il pubblico a vedere in loro il proprio “alter ego” e, con la costante presa in giro dei difetti più comuni dell’umanità, a sorridere di un mondo che scorre parallelamente al nostro.

 

Domenica 8 marzo

Il tamburino magico*

di Gianni Rodari, C.T. G.T.V. Niù

In questa fiaba il vero spettacolo sono i bambini. Circondati da streghe, fate, briganti e Re… riescono sempre a parlare di Pace. Il Tamburino è magico per merito di cuore e impedisce , con il proprio ritmo, ogni guerra e ingiustizia. Un’avventura tutta da ridere perché la Pace si costruisce sorridendo.

Sabato 14 marzo

Le morbinose

di Carlo Goldoni, G.T.V. Niù, regia di Cristina Fasoli

Le morbinose è una delle più divertenti commedie dell’autore veneziano. Recitata in dialetto, è ambientata durante il carnevale, quando sei donne “piene de morbin” si prendono impietosamente gioco dei personaggi maschili.

 

Domenica 15 marzo

Storie de ‘na ‘olta

ideazione di Giovanna Gianesin con Teatro Scientifico-Laboratorio

Lo spettacolo, liberamente tratto da racconti e ricordi, alterna momenti poetici a musiche e canzoni dal vivo. Storie e racconti del passato s’intrecciano in lingua dialettale al vissuto quotidiano offrendo uno spaccato della vita e della campagna veronese degli ultimi settanta/ottant’anni.

 

Sabato 21 marzo

Le nozze di Figaro

da P. A. De Beaumarchais, G.A.D. Renato Simoni, regia di Maurizio Ravazzin

L’arroganza della nobiltà, l’invadenza di una borghesia arruffona, una giustizia balbuziente e priva di dignità, una classe popolare ignorante e avvinazzata: questi sono i personaggi che realizzano una girandola di battute e colpi di scena, le cui soluzioni danno il via a nuove funamboliche trovate.

 

Domenica 22 marzo

Le marmellate*

messinscena di Isabella Caserta, Teatro Scientifico-Laboratorio

Clowns, pasticcioni e bonari, coinvolgono con mille trovate i bambini in un gioco ricco di fantasia e di comicità. La favola e la magia sono infatti alla base di questo spettacolo in cui gli attori mimano, recitano, improvvisano e giocano insieme ai bambini trascinandoli in gags e scherzi.

 

Sabato 28 e domenica 29 marzo

Variazioni enigmatiche

di Eric Emmanuel Schmitt, Estravagario Teatro, regia Gelmetti-Scartezzoni

Due uomini, due modi di intendere la vita e l’amore. Attraverso i colpi di scena si snoda il percorso che li porta a “ridurre le distanze” confrontandosi e scontrandosi con la forza della vita che supera ogni possibile rassicurante convinzione e personale verità. La vita più fantasiosa di qualsiasi costruzione diviene il mezzo per intravvedere il brivido della pienezza e dell’autenticità.

Allegati:

Scarica il programma di sala


Prossimi Appuntamenti

18

Ott

2020

    Metaforicamente. Mostra di tarsie lignee di Francesco Lazzar

  • Luogo: Abano Terme
  • Curatore: Federico Martinelli

Dal 18 ottobre al 1 novembre, mostra di tarsie lignee artistiche del M°Francesco Lazzar. Ingresso libero.FacebookTwitteremail

24

Ott

2020

    6^ Rassegna Nazionale dei Maestri Intarsiatori Lignei

  • Luogo: Verona, Sala Birolli
  • Curatore: Federico Martinelli

Sedici intarsiatori prendono parta alla 6 edizione della Rassegna Nazionale per un percorso sulla tarsia contemporanea tra le ispirazioni classico – rinascimentali e gli slanci moderni delle avanguardie. Ingresso libero.FacebookTwitteremail

Noi tra di Voi!

Abbiamo abbattuto la “nostra” quarta parete: non vogliamo nessun tipo di barriera impenetrabile tra il pubblico e il proscenio sul quale ci muoviamo. Così, a definire il confine culturale tra noi e il mondo del teatro – di tutto il teatro, ma anche del più ampio settore della cultura – immaginiamo solo una quinta parete. La parete che non c’è! Quella parete che limita la nascita di nuovi progetti, di nuove idee, di nuovi slanci…quella parete che limita la comunicazione e la diffusione degli eventi nel tessuto della città. Proprio come in un teatro antico, aperto a tutti e da ogni lato, un teatro con un palcoscenico circolare dove gli spettatori possano essere ancora più vicine agli attori, agli autori… agli artisti . E noi tra di loro, a promuovere e organizzare eventi che arricchiscano lo spazio culturale della città, a creare opportunità per artisti e nuovi talenti per esibirsi, per far valere la loro arte. E noi tra di Voi con un gruppo di esperti e appassionati ma anche di giovani intraprendenti, perché l’arte e la cultura possano far parte della vita di tutti i giorni.


Hanno patrocinato i nostri eventi...



Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio
Patrocinio

...e diverse Circoscrizioni territoriali